Archivio per la categoria ‘Galleria dei Testimoni’

Hanna Arendt

Pubblicato: 4 dicembre 2014 in Galleria dei Testimoni, Uncategorized

Abbiamo avuto il piacere di presentare una delle più brillanti menti del novecento. Dall’analisi della sua esistenza e dei suoi scritti abbiamo potuto ragionare su come certi regimi totalitaristi siano potuti nascere e svilupparsi in europa e nel mondo. L’annientamento della persona in quanto essere pensante è una delle conseguenze dell’insediamento di queste forme di governo e la Arendt non ha avuto mezzi termini per descrivere i periodi del nazi-fascismo come fra i più bui della storia moderna. qui sotto il link della presentazione…

Abbiate terrore dell’individualismo! Ecco il monito lanciato da don Aniello Manganiello ai giovani cremaschi della Fuci e del percorso Vero su Bianco giovedì 16 febbraio.

Il consiglio di don Aniello è arrivato a fine serata, dopo averci raccontato la sua esperienza durata 16 anni in una parrocchia di Scampia, conclusasi nel 2010 dopo un trasferimento che dietro al semplice avvicendamento sembra nascondere interessi più gravi.

Prete spesso definito anticamorra don Aniello, che rifiuta questa etichetta, ha iniziato col raccontarci come lui stesso inizialmente si sia trovato spaesato e impaurito dal nuovo incarico affidatogli a Napoli, anche lui figlio di pregiudizi, ma come sin da subito abbia capito che “di fronte alla camorra o ci si mette d’accordo o si fa la guerra”. È quest’ultima la strada scelta da don Aniello, che con un largo sorriso ci dice come ogni paura e difficoltà sia scomparsa per amore del popolo.

Le lotte che ha dovuto affrontare sono state molte: con i camorristi, ai quali si è rifiutato di concedere i sacramenti, ma che ha cercato di accompagnare in percorsi di conversione, le istituzioni sia pubbliche che religiose e qui non si fa grandi problemi a fare nomi e cognomi denunciando il silenzio e la corruzione che dilagano senza permettere a questa terra di ritrovare dignità.

Il suo più grande impegno è stato quello di dare coraggio e voce alle persone che molto spesso si sentono abbandonate dalle istituzioni che al contrario dovrebbero tutelarle; è il caso di persone che il giorno dopo aver fatto delle denunce si sono trovate l’auto bruciata, piuttosto che sgarbi più gravi. È così che le persone si convincono che la camorra sia più forte e si arrendono alle sue richieste e ai suoi soprusi, a loro si affidano trovandosi in situazioni di povertà che non riescono a gestire altrimenti, così la camorra diventa un ammortizzatore sociale. Da qui parte don Aniello, fedele al motto di don Guanella “Pane e Vangelo”, nella convinzione appunto che prima di parlare della Parola di Dio sia necessario sfamare e cercare di dare una vita dignitosa ai fedeli, cerca di unire questi due elementi responsabilizzando e creando posti di lavoro anche all’interno della parrocchia.

Quella di don Aniello è un’anticamorra delle opere, che nel concreto cerca di cambiare la situazione adoperandosi per il prossimo, diversa dall’anticamorra dei giornalisti, dei professionisti della legalità che denuncia solo verbalmente o tramite film e libri, che però non può reggere da sola soprattutto perché slegata dalla realtà locale.

Questa la testimonianza di un  prete che si è dedicato agli altri seguendo il Vangelo, superando le paure e le difficoltà e che ogni giorno ha sempre cercato di fare di più e meglio.

 

Eccoci ritornati con la tradizionale Galleria dei testimoni: primo incontro per quest’anno è stato Giuseppe Toniolo, la cui beatificazione è in programma per il 29 aprile 2012 e a cui la FUCI parteciperà. Cliccando qui sotto trovate alcune notizie e alcuni spunti di riflessione su questa figura! Buona lettura!

GIUSEPPE TONIOLO

Nel mese di Gennaio abbiamo dedicato la nostra Galleria dei Testimoni a Fabrizio De Andrè.Ecco un assaggio del nostro incontro, che il nostro fucino Gianluca Spinelli ha meticolosamente preparato. Al Gian un enorme grazie, a voi buona lettura!

Fabrizio De Andrè

Un nuovo contributo alla Galleria dei Testimoni del nostro gruppo: Chiara Luce Badano, che è stata beatificata nel mese di settembre 2010.

Leggi il documento qui sotto. Buona lettura!

Chiara Luce Badano

Si aggiorna, anche nel periodo estivo, la nostra Galleria dei Testimoni.

Questa settimana diamo spazio a Padre Alfredo Cremonesi, originario della nostra diocesi, missionario del Pime e morto martire in Birmania. E’ in atto la causa di beatificazione.

Cliccate sotto e buona lettura!

Padre Alfredo Cremonesi